Normativa Fatturazione Elettronica B2B

NORMATIVA

Le novità fiscali che accompagnano la fatturazione elettronica, inserite nel D.Lgs 5 agosto 2015, n. 127, rubricato “Trasmissione telematica delle operazioni IVA e di controllo delle cessioni di beni effettuate attraverso distributori automatici, in attuazione dell’articolo 9, comma 1, lettere d) e g), della legge 11 marzo 2014, n. 23”, sono state attuate con l’emanazione dei seguenti Provvedimenti tecnici:

Inoltre, le opportunità introdotte dal D.Lgs. 127/2015 vanno interpretate in raccordo e alla luce delle disposizioni contenute nell’art. 4 del Decreto Legge del 22 ottobre 2016 n. 193, convertito con la Legge 11 dicembre 2016, n. 225.

ESERCIZIO DELL’OPZIONE

L’articolo 1 comma 3 del D.Lgs n. 127/2005 concede la facoltà per il contribuente – relativamente al periodo di imposta 2017 e per i quattro anni successivi – di esercitare l’opzione per la trasmissione telematica dei dati di tutte le fatture (emesse e ricevute), anche mediante la fatturazione elettronica B2B tramite Sistema di Interscambio (SDI).
L’opzione può essere esercitata esclusivamente tramite un’apposita funzionalità del servizio online fornito dall’Agenzie delle Entrate. Nella sezione dedicata consultabile qui, è possibile visualizzare il flusso operativo per l’esercizio delle opzioni, sia da parte dell’operatore economico che da parte dell’eventuale incaricato.
L’opzione va esercitata da parte del contribuente entro il 31 marzo 2017 e, una volta esercitata, sarà valida per i quattro anni successivi. Il termine di esercizio, inizialmente previsto per il 31 dicembre 2016, è stato prorogato dal Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 212804 del 1° dicembre 2016.
L’opzione, se non revocata, si rinnova automaticamente di quinquennio in quinquennio. La revoca, allo stesso modo del primo esercizio, può essere esercitata – entro il 31 dicembre dell’ultimo anno del quinquennio – in modalità esclusivamente telematica, mediante l’apposita funzionalità presente sul sito web dell’Agenzia delle Entrate. La revoca avrà effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo all’ultimo quinquennio.

Il contribuente che esercita l’opzione di cui all’art. 1 comma 3 del D.Lgs 127/2015 è obbligato, in riferimento ai periodi in cui è valida l’opzione, a trasmettere all’Amministrazione finanziaria i dati di tutte le fatture emesse nel corso del periodo d’imposta, le fatture ricevute e registrate ai sensi dell’articolo 25 del D.P.R. n. 633/72, ivi comprese le bollette doganali, nonché le relative note di variazioni.

INCENTIVI E SEMPLIFICAZIONI PER IL CONTRIBUENTE CHE ESERCITA L’OPZIONE

Elenchiamo, di seguito, i vantaggi a favore del contribuente che opziona la fatturazione elettronica B2B tramite il Sistema di Interscambio:

L’art. 4 del D.Lgs. 127/2015 stabilisce, altresì, un’ulteriore riduzione degli adempimenti amministrativi e contabili, ma solo per determinate categorie di soggetti, individuate dal Decreto MEF del 4 agosto 2016, quali:

Per i predetti contribuenti la ulteriore riduzione degli adempimenti amministrativi e contabili, da sommarsi ai precedenti incentivi validi per tutti i contribuenti che opzionano, si raffigura in:


FATTURAZIONEELETTRONICA.EU

Privacy Policy - Informativa Privacy - Copyright - Contatti - Mappa sito

NAMIRIAL S.p.A

Sede legale 60019 SENIGALLIA (AN), Via Caduti sul Lavoro n. 4 - Capitale sociale € 6.500.000,00 i.v. Cod. fisc. e iscriz. al Reg. Impr. di Ancona n. 02046570426 - Partita i.v.a. IT02046570426 - Numero REA: AN157295 - © 2017 Namirial S.p.A.